BANDO E MODULISTICA

Corso di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) TECNICO SUPERIORE CUOCO PER LA RISTORAZIONE, LA VALORIZZAZIONE DELLA TRADIZIONE ENOGASTRONOMICA, DEI PRODOTTI TERRITORIALI E DELLE PRODUZIONI TIPICHE ED ETNICHE

Si comunica che le prove di selezione al corso di

“TECNICO SUPERIORE CUOCO PER LA RISTORAZIONE, LA VALORIZZAZIONE DELLA TRADIZIONE ENOGASTRONOMICA, DEI PRODOTTI TERRITORIALI E DELLE PRODUZIONI TIPICHE ED ETNICHE”

sono fissate per il giorno 22 GENNAIO 2018 presso

IL CONVITTO NAZIONALE “T.TASSO” DI SALERNO sito in Largo Conforti Abate, 22, 84121 Salerno SA alle ore 16.30 .

 

I CANDIDATI AMMESSI DOVRANNO PRESENTARSI ALLE ORE 16:30 MUNITI DI UN DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO IN CORSO DI VALIDITA’

GUARDA BACHECA AVVISI

 

  DOCUMENTI PUBBLICATI ----
ALLEGATO A - DOMANDA DI AMMISSIONE
11/12/2017
BANDO DI SELEZIONE IFTS
11/12/2017
ALLEGATO A - DOMANDA DI AMMISSIONE EDITABILE FORMATO *.DOCX
11/12/2017
BANDO IFTS PROROGA
12/01/2018
  Ultimo aggiornamento: 01/01/2018 ore 14.00  

 

 

1. Finalità dell’intervento formativo e figura professionale

L’intervento è finalizzato a formare la figura professionale di Tecnico Superiore Cuoco per la ristorazione, la valorizzazione della tradizione enogastronomica, dei prodotti territoriali e delle produzioni tipiche ed etniche (specializzazione nazionale IFTS di riferimento “Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica” di cui al DI 07/02/2013), Il Tecnico Superiore Cuoco è una figura professionale capace di espletare in modo autonomo, tutte le operazioni che precedono la preparazione di un piatto (pulizia, sezionatura etc.), può realizzare un menù in base alle caratteristiche e/o esigenze quantitative e qualitative della clientela, allo stile dell’azienda, ai criteri di costo prefissati ed alla situazione del magazzino. Conosce le tipicità enogastronomiche del territorio in cui opera e sa come valorizzarle in cucina. Conosce le principali cucine internazionali cosiddette “Etniche”, conosce la certificazione Kosher e Halal, sa elaborare piatti fondendo e valorizzando prodotti e preparazioni culinarie di altri paesi.

2. Durata e articolazione del percorso Il percorso prevede le seguenti azioni:

informazione e accoglienza; accompagnamento e orientamento; attività di formazione e placement; stage. La durata del corso di formazione è di 800 ore, di cui 480 ore d’aula, 320 ore di stage in Campania, sono inoltre previste 50 ore aggiuntive di accompagnamento di cui 20 ore iniziali (motivazione, rimotivazione, bilancio di competenze, orientamento) e 30 ore finali (orientamento in uscita e bilancio di competenza, sostegno al placement, supporto all’autoimprenditorialità). Il corso avrà inizio nel mese di gennaio 2018 e si concluderà entro il mese di giugno 2018. Gli allievi ammessi al corso, previa domanda scritta, potranno fare richiesta di accreditamento competenze in ingresso e riconoscimento di eventuali crediti, allegando una documentazione che certifichi le competenze e conoscenze acquisite in altri percorsi formativi/universitari. La documentazione presentata dall’allievo verrà presa in esame e verificata da parte di un apposito gruppo di lavoro (CTS) che riconoscerà il credito e strutturerà un percorso personalizzato. Il corso è strutturato in n. 19 unità formative capitalizzabili (UFC) e singolarmente certificabili, ovvero: 1 Motivazione, lavoro di gruppo e soluzione dei problemi; 2 La comunicazione efficace; 3 Competenze linguistiche (inglese); 4 Competenze digitali informatica; 5 Gestione dei dati, metodologie di rilevazione e reportistica; 6 Il rapporto di lavoro: nozioni di diritto; 7 La tutela delle tipicità enogastronomiche: normativa comunitaria e nazionale; 8 La sicurezza sui luoghi di lavoro; 9 Haccp e autocontrollo in azienda; 10 Organizzazione e gestione del personale; 11 Marketing, territorio e sviluppo locale; 12 L'impresa di ristorazione: normativa; modelli e strategie di gestione; 13 Le certificazioni etniche: Kosher e Halal; 14 Food cost e approvvigionamento 15 Costruire un menù; 16 La mise en place; 17 La ristorazione: a tavola con le tipicità enogastronomiche; 18 La ristorazione: a tavola con le tipicità "etniche"; 19 Dall'idea al piano di impresa: l'autoimprenditorialità nella ristorazione.

3. Destinatari e requisiti di accesso
Il corso prevede la partecipazione di 20 allievi effettivi e 4 uditori, giovani occupati, disoccupati o inoccupati dai 18 fino a 34 anni non compiuti alla data di scadenza della domanda di partecipazione, residenti nella Regione Campania e che non hanno frequentato negli ultimi 12 mesi un corso finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Per accedere alle selezioni è necessario il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
- diploma di istruzione secondaria superiore;
- diploma professionale di tecnico di cui al decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, art. 20 c. 1 lettera c);
- ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005 n. 226, art. 2 comma 5.
L’accesso alle selezioni è consentito anche a coloro che non sono in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, previo accertamento delle competenze acquisite anche in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione di cui al Regolamento adottato con decreto Ministro Pubblica Istruzione 22 agosto 2007, n. 139.

4. Modalità e termini di partecipazione
Il candidato dovrà presentare alla Segreteria dell’Ente la documentazione di seguito indicata:
- domanda di ammissione al corso, redatta sull’apposito modello “Allegato A” del bando;
- fotocopia di un valido documento di riconoscimento e codice fiscale;
- autocertificazione del/i titolo/i di studio posseduto/i;
- autocertificazione sulla condizione lavorativa;
- curriculum datato e sottoscritto; - (per i candidati diversamente abili) certificato di invalidità e diagnosi funzionale dell’ASL di appartenenza.


La domanda di ammissione, corredata della suddetta documentazione, dovrà essere presentata in uno dei seguenti modi: consegna a mano; spedita a mezzo posta raccomandata al seguente indirizzo: Trotta&Trotta Srl via Fontanelle, 70 84025 Eboli (Sa); inviata, in formato PDF, via posta elettronica all’indirizzo info@t-forma.eu. Le domande dovranno pervenire entro le ore 12,00 del giorno 31 dicembre 2017. Non fa fede il timbro postale. La modulistica è disponibile presso la Segreteria dell’Ente (nei giorni lun. – ven. ore 10.00 – 13.30 / 14.30 – 17.30) ed è scaricabile dal sito www.t-forma.eu. Le domande inviate telematicamente saranno sottoscritte dal candidato, ai sensi del DPR 445/2000 in sede di esame di selezione, prima dell’avvio della prova, la mancata sottoscrizione comporterà l’esclusione dalla stessa.

 

5. Modalità di selezione e di ammissione al corso
Le selezioni saranno volte ad accertare in prima istanza la presenza dei seguenti requisiti di accesso alle attività formative ed in particolare: residenza, titolo di studio, età, stato di occupazione, disoccupazione o inoccupazione.
I soggetti in possesso dei requisiti saranno ammessi alle successive verifiche che comprenderanno:
- prova scritta (40 test a risposta multipla, di cui il 70% di cultura generale e psico-attitudinale ed il 30% di conoscenze tecnico professionali). Sarà attribuito un punteggio pari a 1 punto per ogni risposta esatta, 1 punto in meno per ogni risposta errata e 0 punti per ogni risposta non data, per un punteggio massimo di 40/100;
- prova orale (colloquio individuale attitudinale e motivazionale con valutazione dei titoli culturali e delle esperienze professionali maturate), per un punteggio massimo di 50/100.
Titoli preferenziali a parità di punteggio
Possesso diploma di istruzione secondaria superiore “Tecnico alberghiero settore cucina”, competenze certificate in lingua inglese, esperienza lavorativa dimostrabile nel settore ristorazione reparto cucina, competenze documentate di informatica; punteggio complessivo massimo di 10/100.
La selezione dei destinatari avverrà rispettando il principio delle pari opportunità, riservando il 50% dei posti a donne.
Il calendario delle prove di selezione sarà pubblicato sul sito www.t-froma.eu nei giorni successivi la scadenza del termine per la presentazione delle domande.

6. Sede di svolgimento e frequenza
Le attività formative d’aula si svolgeranno presso le aule e i laboratori del Convitto Nazionale “T. TASSO”, Largo Abate Conforti, 22 Salerno. La frequenza al corso è obbligatoria. È consentito un numero di ore di assenza, a qualsiasi titolo, pari al 20% del totale delle ore previste. Gli allievi che supereranno tale limite saranno esclusi dal corso. È prevista un’indennità di frequenza pari a Euro 2,20 lordi per ora di effettiva presenza. È previsto, inoltre, un rimborso delle spese di viaggio effettivamente sostenute e documentate, relativo solo all’utilizzo del mezzo pubblico.
7. Graduatoria finale
La graduatoria verrà redatta in base alla somma dei punteggi ottenuti nelle prove previste. L’elenco dei candidati ammessi al corso e la data di inizio delle attività, saranno affissi entro 5 giorni dall’avvenuta selezione presso la sede dell’Ente e consultabile sul sito www.t-forma.eu
A parità di punteggio costituirà titolo preferenziale l’età anagrafica più bassa.
8. Riconoscimento crediti
In esito al percorso formativo saranno accertati in sede di valutazione e riconosciuti, da parte dell’Università degli Studi di Salerno, un numero minimo di 6 crediti formativi nell’ambito delle UFC “Competenze linguistiche (inglese)” e “Competenze digitali informatica” spendibili entro 3 anni dal conseguimento del Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore, nei vari Corsi di Laurea afferenti al Dipartimento di Scienze Giuridiche.

9. Ammissione agli esami e attestato finale
Saranno ammessi alle valutazioni finali gli allievi che avranno frequentato almeno l’80% delle ore previste.
Al termine di ciascun percorso IFTS, verrà rilasciato previo superamento delle prove finali di verifica, un “Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore”. Tale specializzazione è referenziata al livello EQF 4. I certificati di specializzazione tecnica superiore di cui al D.P.C.M. 28 gennaio 2008 art. 9 c. 1 lett. a) costituiscono titolo per l’accesso ai pubblici concorsi (art.5 c.7 del citato DPCM).

Per ulteriori informazioni scrivi a info@t-forma.eu

Top